Nuova Recensione: ricordi felici e altri racconti, Giuseppina Amato

Buongiorno a tutti,
oggi sono qui con una nuova recensione. Siete pronti?
Cominciamo subito.

“Ricordi felici e altri racconti” è molto più di un romanzo nel classico senso del termine. Leggere questo libro è stato come leggere le note di una canzone. Anzi, è stato come addentrarvisi dentro, nota dopo nota, traccia dopo traccia. Infatti, è proprio così che si sviluppa strutturalmente. L’autrice ha scelto di dedicare ad ogni capitolo (o, per l’appunto, traccia) le parole di una canzone, che danno il via ai racconti.

Copertina del romanzo

Per ogni ricordo, una traccia.

L’autrice ci culla al ritmo musicale delle sue parole, permettendoci di addentrarci nel profondo del suo vissuto. Le descrizioni sono delicate, ma emozionanti.

Giuseppina Amato scrive i racconti lasciando chiaramente un’impronta importante. Mi sono interfacciata con un risvolto che non mi aspettavo. I ricordi, quei frammenti, quella canzone, non sono solo coincidenze. Sono parti fondamentali della vita della protagonista, rimasti silenti per anni. E quando la realtà ritorna, non lo fa mai con delicatezza. I ricordi sono sempre più vividi, prepotenti. Travolgono la mente.


“Era come se il mio petto fosse stato trafitto da mille lame: lo sentivo sanguinare e le ferite erano così grandi, che non si sarebbero rimarginate con facilità.”


Una perdita, un dolore che sembra inspiegabile, un vecchio diario che non è più solo un ammasso di pagine… questo e molto altro scatenano nell’animo della protagonista un vasto uragano di emozioni.

I ricordi felici, spesso, nascondono un involucro di malinconia e sofferenza. Eppure, la protagonista riesce a trovare la forza per rialzarsi e continuare a vivere. Il motore che muove tutto, l’amore, è la spinta che le ricorderà che cosa voglia dire essere felice. L’amore è inspiegabile, ma una cosa è certa: non si disperde, mai.


“Sì, mi ero innamorata. Non lo credevo possibile che un giorno avrei potuto amare un’altra persona così intensamente da mancarmi come l’aria, quando non la vedevo. Ed ero certa di una cosa: non era il sostituto di Tenshi. Lo amavo per quello che era. Lui era il mio presente e il mio futuro.”

Siete pronti per altre piacevole sorprese?
Giuseppina Amato, infatti, ci regala un altro racconto, “Il coinquilino”. Una nuova avventura per Cristina (la nostra protagonista, ndr), quella universitaria, che ha deciso di darsi un obiettivo ben preciso: concentrarsi unicamente sullo studio. Sarà davvero così? Filerà tutto liscio, oppure troverà qualche intoppo amoroso lungo la strada? Se siete curiosi come lo sono stata io, continuatene la lettura. Vi do un indizio… Salvatore. Ricordatevi bene questo nome, perché ne vedrete delle belle.


“Conoscevo già la risposta, ma odiavo ammetterlo a me stessa.”

E questa frase, la dice lunga, credetemi.

Se non siete stanchi di ascoltare, la nostra autrice ci regala un altro racconto, “C’erano una volta… i bambini”. Un tuffo nel passato, i giochi da tavolo, il mitico “Sapientino” (ditemi che qualcuno se ne ricorda, non sono l’unica vecchietta qui, vero? Ndr), bim bum bam… e allora, vi lascio con una delle mie frasi preferite (se non l’avesse scritta l’autrice, ve l’avrei sicuramente scritta io, ndr):


“Non abbiate fretta di crescere, perché una volta diventati adulti lo rimpiangerete. Godetevi ogni esperienza che va di pari passo con la vostra età, evitando l’estinzione di queste creature pure e sincere: i bambini.”

-Link utili all’acquisto:

http://www.shoujonline.altervista.org/libri/index.htm

Spero che la mia recensione vi sia piaciuta, per tutte le info potete contattarmi qui o sui social.

Un abbraccio letterario (ancora virtuale, ahimè),

Rebecca Renna, autrice e blogger

Puoi trovarmi anche qui:

Profilo Facebook

Profilo Instagram

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...