Un’avventura tra Kafka e Dostoevskij, quando la violenza diventa una chiave di riflessione sul mondo interiore dell’uomo. Recensione del libro di Andrea Moretti, “Purple Cat”

Recensione del libro di Andrea Moretti, Purple Cat

Buonasera a tutti, come state?

Oggi sono qui per parlare di un libro diverso dal solito. È stata decisamente un’esperienza importante e a cui non mi ero ancora mai approcciata durante la mia vita di lettrice. Vi ho incuriositi un po’? Beh, spero proprio di sì. Cominciamo subito.

Andrea Moretti ci regala numerosi racconti, il primo dei quali, “La canzone di Carmilla”, fa riferimento ad una conseguenza inquietante: Carmilla ha inciso un audio con diverse tracce, una delle quali, definita precedentemente piuttosto banale dal suo fidanzato (nonché protagonista e punto di vista del racconto), scatena in lui sensazioni spiazzanti. Giorgio infatti, dopo aver ascoltato in loop proprio la canzone di Carmilla, comincia ad accusare alcuni sintomi inusuali: tachicardia, ansia, allucinazioni uditive. Insomma, sensazioni (almeno queste) decisamente non banali. Ma se queste non fossero solo sensazioni? Se ci fosse di più… se fossero… reali? Per scoprire che cosa accade, però, dovete continuare a leggere. 

Il suo stile mi ha ricordato molto quello di Kafka, principalmente per la cura dei dettagli delle descrizioni. Ma credo anche che siano presenti mix di stili diversi, così come i caratteri: a tratti horror, splatter, a tratti più delicati e meno marcati.

N.B. Il romanzo presenta alcuni tratti e aspetti violenti, che potrebbero urtare la sensibilità di alcune persone. Se cercate, dunque, qualcosa di romantico e leggero, certamente non è quello che fa per voi. Se, al contrario, non avete paura di sperimentare e cercate qualcosa di diverso da quanto letto finora, il gioco vale la candela.  

Ma la violenza qui, non è l’unica protagonista. L’autore, infatti, ci ha regalato attimi di leggera dolcezza, come la narrazione iniziale condotta in “L’ultima notte”. È la storia di Silvio ed Isabella, “due bug stretti l’uno sull’altra, che disarcionano gli equilibri del mondo.” Mi ha colpita molto, devo essere onesta. Ed in particolare una frase mi è arrivata dritta al cuore:

“C’era sempre chimica tra loro, anche se non si capivano. Non riuscivano a definirsi né riuscivano a lasciarsi.”

Forse perché l’amore non dev’essere per forza un continuo definirsi. Si può amare anche fuori da questi schemi, ci si può capire anche senza capirsi. 

In questo racconto, Andrea ci seduce con le sue parole, ma senza imporci volgarità. Ma siamo proprio sicuri che sia tutto qui? E se, improvvisamente, la mente del protagonista subisse un rapido conflitto e incontrasse una parte di sé che ha tutto un altro programma? Ebbene, accade proprio l’inaspettabile, ma non vi rivelerò alcun dettaglio. Vi darò solo un indizio: è stato un po’ come tornare a leggere delitto e castigo di Fēdor Dostoevskij. 

Andrea Moretti ha delineato un suo stile ben preciso e ha certamente un carattere stilistico importante, motivo per cui vi consiglio caldamente di approcciarvi alla sua opera con la mente aperta e con la voglia di scoprire che cosa si nasconde nell’animo umano. Nell’animo dell’uomo quando spesso è impaurito da ciò che non può prevedere (la morte, lo stato attuale del covid 19 -nel suo romanzo troverete anche una parte dedicata proprio a questo).

Si percepisce davvero che l’autore abbia letto molto nella sua vita. È riuscito ad inserire aspetti d’altri tempi rendendoli profondamente attuali. Potreste rimanere piacevolmente sorpresi. 

Alcune info sull’autore e link per l’acquisto

Andrea Moretti nasce a Roma il 20 aprile del 1990.

Laureato magistrale in sociologia.
Cresciuto in provincia di Viterbo, ma stabile da tempo in Abruzzo.

Ha tenuto laboratori di scrittura creativa come volontario in alcune strutture detentive; ha collaborato con una testata giornalistica online, occupandosi di cinema e manifestazioni culturali.

Ha partecipato a diversi concorsi letterari, premi di poesia nazionali e internazionali, eventi di reading, accompagnati da musica, piazzandosi spesso come finalista, e pubblicando racconti e poesie in svariate antologie.
Ha collaborato per anni con l’associazione culturale Arte e Cultura.

Acquisto tramite la CASA EDITRICE VJ EDIZIONI

Grazie, come sempre, per la vostra attenzione. Ci vediamo presto!

Rebecca Renna, autrice e blogger

Puoi trovarmi anche qui:

Instagram: @suaviterre

Twitter: @tassorosaa

Gruppo ufficiale Facebook fondato da mio papà: Powerful di Rebecca Renna

Per acquistare il mio nuovo libro,

“T U T T O”:

-Scrivi alla casa editrice Aletheia Editore richiedendone una o più copie: aletheiaeditore@gmail.com

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...