Quando il jeans non è solo un capo, ma una nuova chiave per vivere: “La vita in bianco e Jeans”, il nuovo libro di AntonyWeb

Buonasera miei cari lettori! Come ve la state passando?

Oggi sono qui per parlarvi di una fresca uscita: “La vita in Bianco e Jeans” è il nuovo libro di Antonio Renna (in arte AntonyWeb, nonché mio papà!), una chiave di lettura diversa dall’ordinario su quanto concerne la quotidianità e il cambiamento che ne deriva.

Non importa se abbiamo 14, o più di 60 anni, la filosofia bianco & jeans funziona sempre, è semplice, gratuita e migliora lo stato di benessere psicofisico.
Ci sono infiniti esempi di composizioni in coppia nella vita che sono diventati delle vere icone nei nostri pensieri: le fragole e la panna, un calice di vino davanti ad un tramonto, un secchiello pieno di pop-corn al cinema o la gonna mini e il tacco alto, il rossetto rosso e il solo mascara, e perché no, il bianco ed il jeans.
Abituiamoci quindi, all’idea di poter vivere una giornata con tutte le cose citate prima ed in particolare, al mare, in montagna o in campagna con un libro tra le mani:
“La vita in bianco & jeans” di Antony Web
Vestiamo la nostra anima di una nuova vita finalmente!

È con queste parole che l’autore apre la sua opera, lasciandoci a bocca aperta sin da subito. “La vita in bianco e jeans” infatti, non è un semplice libro, bensì un vero e proprio prêt a porter da tenere sempre a portata di mano. Vi è mai capitato di essere estremamente sicuri di ciò che avevate di fronte? Ecco, dimenticatevene. La convinzione è un mezzo molto potente, ma se vi dicessi che in qualche modo, non porti giovamento in qualsiasi frangente? Se vi ho incuriosito almeno un po’, seguitemi ancora per qualche riga.

Almeno una volta nella vita, ognuno di noi si è sentito perso, smarrito, scoraggiato. In questi casi, che cosa sarebbe meglio fare? Il nuovo libro di Antony Web offre delle chiavi di lettura che, ci scommetto, non avevate ancora considerato. Il cardine della filosofia in bianco e jeans è proprio la chiave infatti, quella per mettere in moto l’esistenza, per ripartire in maniera diversa, inaspettata… ma semplice.

La semplicità sarà il primo aspetto che dovrete tenere a mente per stare bene con voi stessi. Il secondo, ma non per importanza, riguarda ciò che noi tutti ricerchiamo e a cui aspiriamo… la felicità. Questa signora con la F però, non va certo a passeggio da sola. Infatti, miei cari, forse non sapete che la “Ragazza Felicità” -così la definisce l’autore-, si fa lunghe camminate a braccetto con sua cugina, la “Ragazza serenità”. Potrebbe sembrarvi un concetto banale, eppure la presenza di entrambe, è condizione necessaria e sufficiente perché si raggiunga l’una, piuttosto che l’altra. In parole povere… non si possono separare!

“La vita in bianco e Jeans” è un viaggio da fare con se stessi o in compagnia… questo, poco importa. Ciò che è fondamentale però, è la voglia di mettere in discussione ogni cosa, di cambiare i propri piani, di smussare i paradigmi dell’esistenza. Senz’altro, Antonio Renna, c’è riuscito.

E voi? Siete pronti?

LINK PER L’ACQUISTO

Inevitabile che mi abbia coinvolta particolarmente. È stata un’esperienza che ho apprezzato infinitamente, perché mi ha arricchita di prospettive che certamente non avevo mai avuto occasione di considerare. Spero con tutto il cuore che sarà così anche per voi.

Come sempre, buona lettura a tutti.

Rebecca Renna, autrice e blogger.

Puoi trovarmi anche qui:

Instagram: @suaviterre
Gruppo ufficiale Facebook fondato da mio papà: Powerful di Rebecca Renna
Per acquistare il mio nuovo libro,

“T U T T O”:

-Scrivi alla casa editrice Aletheia Editore richiedendone una o più copie: aletheiaeditore@gmail.com

Un pizzico d’amore per tutti, ma specialmente “Per te”, recensione del romanzo di Francesco Sole

Recensione del libro di Francesco Sole, “Per te”.

Buongiorno miei cari amici lettori, come state?

Oggi sono qui per parlarvi di un libro che avrei voluto leggere da tempo, ma ecco il fatto: esiste un tempo perfetto per tutto. Nel corso di questa recensione vi spiegherò il perché di questa mia affermazione. Adesso, cominciamo e addentriamoci nella vicenda.

Francesco Sole è un ragazzo dalle tante aspirazioni: è uno youtuber, è uno scrittore, ma è soprattutto un diffusore di emozioni. Lo seguo da anni e sono rimasta sin da subito affascinata dal suo modo di utilizzare le parole per condividere con il mondo il loro potere e le emozioni che possono trasmettere. Forse, proprio perché questo è anche uno dei miei più grandi desideri ed obiettivi di quando scrivo.

Vi lascio il link del suo canale YouTube, nel caso non lo conosceste.

Per te” è un romanzo, ma è soprattutto un ottimo spunto di riflessione, su tanti aspetti differenti che spesso non siamo in grado (o semplicemente non siamo pronti, ndr) di considerare. 

Denny è diventato un cantante di successo. Ha un appartamento extra lusso nella bella e frenetica Milano, tutte le ragazze più belle che gli fanno il filo, la macchina più costosa, le opportunità migliori, la popolarità, una vita all’apparenza da sogno per chiunque. Ma spesso, si sa, l’apparenza inganna. E solo quando ti rendi conto di esserti ingannato in pieno con le tue stesse mani, è allora che ti senti solo anche in mezzo alla gente. 

“Se invece arrivate alla meta per poi accorgervi che avete sbagliato tutto, sarà solo una lezione in più da mettere nel bagaglio delle esperienze. Nella vita o si vince o si impara, si perde solo quando si sceglie di non vivere.”

Zoe aveva tutto. Tutto ciò che potesse farla sentire amata, una bambina felice, una nipote che avrebbe potuto rendere orgogliose tutte le nonne del mondo. Ma la felicità non è eterna, è un attimo. Si fa tanto, non si fa abbastanza per averla, ma quando la si ha non ve ne è percezione. Tutto cambia, però, quando questa svanisce e allora sì che ci si rende conto di aver avuto proprio tutto. Ce ne rendiamo conto quando oramai, è troppo tardi e abbiamo perso proprio quel tutto che dava luce alla nostra esistenza. Nel caso di Zoe, la perdita è stata totale. Prima i suoi genitori, poi sua nonna. E quando la Zoe bambina si rende conto che la morte non sia un semplice “arrivederci”, la vita le scaglia contro un altro duro colpo: il buio.

“Poi era calato il mio sipario sul mondo. È difficile spiegare a qualcuno cosa si provi a diventare ciechi. Non è solo come se qualcuno spegnesse la luce, è un buio ben più profondo, è un’oscurità che si annida da qualche parte dentro di te e inizia a sfidarti, ogni giorno. Questa oscurità non fa sparire solo le immagini e la luce, no, non le basta, comincia a nasconderti anche i ricordi. Non arrivai affatto preparata al momento in cui mi svegliai scoprendo che per me, quel giorno, il sole non sarebbe sorto. Mai più sorto. E, in un primo momento, iniziai a prendere le distanze dalla felicità, per paura che potesse di nuovo scivolarmi via dalle mani.”

Voi credete nel destino? Certamente, per Zoe, la risposta è no. Eppure, quando Denny fa capolino nella sua vita, qualche dubbio sulla questione le viene. È successo per caso, ma è successo perché doveva succedere. Semplicemente. 

“Quel giorno sfiorai il fondo. Ebbi paura che i granelli di sabbia dei quali ero composta venissero trascinati via dal vento, lontani. Ero convinta di avere addosso un’armatura e invece era bastato così poco per rendermi conto di quanto fossi nuda. Era bastata un’ombra diversa dalle altre, l’odore di una persona, la voce di un ragazzo così vicina a me.”

Così, dopo tanto tempo, Zoe si ritrova di nuovo ad avere paura. E quando si ha paura, la cosa più facile è proprio respingere la causa che innesca la paura stessa.

Denny però non demorde. Ha bisogno di Zoe, come lei ha bisogno di lui, anche se stenta a rendersene conto. Quando Denny è con lei, il mondo che l’ha tradito non esiste, si trova nella sua piccola bolla felice, che nessuno può scoppiare. Con Zoe, si sente al sicuro. Con Zoe, Denny il cantante famoso e ricco sfondato, è solo Daniele, un ragazzo dal passato buio e inquieto, che l’ha portato a scrivere la sua musica, quella vera, quella che lo rende vero. 

La piccola favola che li ha coinvolti così, per caso, o come a noi tutti piace pensare, per destino, li avvolge più che mai. Ed è così che, insieme, assaggiano finalmente il sapore della felicità. 

Ma la felicità è così preziosa… un attimo ce l’hai in pugno, un attimo dopo è di nuovo un petalo di rosa che sfugge via con la prima folata di vento. E allora le scelte sono due: lasciare che sfugga via, oppure correre, combattere per riprenderla. Accettando tutte le difficoltà che intercorreranno durante il tragitto. Persino quelle più pericolose, persino quelle che tentano di strapparti via quel nuovo piccolo mondo fatato con crudeltà e senza che avessi la possibilità di prevederlo.

E in amore non si è mai solo un duo, non esistono due entità separate. Esiste il “noi”, una parola importante, che non sta ad indicare quello che molti pensano: l’amore non è completarsi. E non è neanche bastarsi. L’amore è un’aggiunta. È una scintilla che rende la luce più luminosa. L’amore è un accrescersi. Insieme. Ed è per questo, che “in amore uno più uno deve dare tre”. Una realtà che non pensavamo potesse esistere, un percorso in cui non esistono sottrazioni, divisioni, ma un’unica e sola operazione matematica: un’addizione sui cuori e sulle vite di entrambi.

E d’altro canto c’è alternanza, di momenti, di sfumature, di emozioni e di attese.

“C’è un momento per insistere e un momento per aspettare. Bisogna saperli distinguere bene. Lasciare che il tempo faccia il suo effetto sugli altri. Devono prendersi il loro spazio, e tu puoi solo sperare che, in quello spazio, tengano un posto anche per te.”

Francesco Sole ci ha regalato così tante emozioni nelle sue pagine, che sono certa non rimarranno semplicemente stampate. Per me, ad esempio, sono state esattamente ciò di cui avevo bisogno. Vi ricordate quando all’inizio vi ho detto che esiste un tempo perfetto per tutto? Ecco, questo era il mio tempo perfetto per approcciarmi alla lettura di “Per te”. Ho finalmente fatto qualcosa per me, per me ed esclusivamente per me. E credo sia fondamentale, ogni tanto, ricordarsi di chi siamo, delle persone che vogliamo essere, di ogni singola parte di noi stessi. Se sceglierete questo romanzo, non vi limiterete a leggerlo semplicemente, ma dentro di voi si genereranno spunti continui, per riflettere, per cambiare qualcosa che da troppo tempo vi sembra distorto, oppure per rimanere esattamente come siete, per realizzare i desideri chiusi nei cassetti delle vostre anime, oppure per assaporare il profumo d’amore di queste pagine e colorarne la vostra vita.

Link per l’acquisto:

Come sempre, vi ringrazio e vi mando un abbraccio libroso…

Rebecca Renna, autrice e blogger.

Puoi trovarmi anche qui:

Per acquistare il mio nuovo libro,

“T U T T O”:

-Scrivi alla casa editrice Aletheia Editore richiedendone una o più copie: aletheiaeditore@gmail.com

L’amore di cui tutti parlano: sentirsi leggeri e pesanti allo stesso tempo? Recensione del libro di Maria Rosa Stancampiano – L’amore che rimane

Recensione del libro di Maria Rosa Stancampiano – L’amore che rimane

Buongiorno a tutti! Come state? Oggi vi parlo dell’opera di una mia collega ed amica, Maria Rosa, che ha pubblicato il suo primo romanzo con la mia stessa casa editrice, Aletheia Editore.

In prima pagina, subito una dedica all’amore.

Un intreccio di sensazioni e sentimenti vi cullerà durante la lettura delle pagine di Maria Rosa, che ha saputo raccontare una storia senza cadere nella banalità (che in certi casi ci fa anche bene, eh. Ndr).

IMG_7468

 

Trama e piccoli tratti della vicenda

La protagonista sfida la sua velata timidezza e decide di fare il primo passo quando, l’incontro delle sue iridi con quelle di un misterioso ragazzo, le genera dentro qualcosa che non ha mai provato prima.

Sono entrambi due testardi cronici, che hanno in comune più di quanto loro stessi potessero immaginare. Tony è tutto ciò che ha sempre desiderato. È il bello ed impossibile, eppure, non le sembra più così irraggiungibile nemmeno dopo un periodo di allontanamento a causa di un viaggio lavorativo che lo vede coinvolto. Riusciranno a volersi? A spingersi oltre i muri delle loro insicurezze auto-inflitte?

fullsizeoutput_1500

Una linea introspettiva, un’analisi d’amore tra due ragazzi giovani che s’avvicinano ogni giorno, sempre di più. Un amore nato tra le mura di un ufficio, dove i sogni non hanno così tante ore per viaggiare lontano, oltre le nuvole. Eppure, nel cuore di entrambi, per i sogni c’è tutto il tempo del mondo.

fullsizeoutput_150b

Rischiare o fuggire di nuovo? Questa è la domanda che ricorre maggiormente in tutto il romanzo, ma sono sicura che risieda anche nella mente di te che stai leggendo le mie parole e, spero, anche quelle di Maria Rosa.

IMG_7472

Impressioni pre e post lettura

Maria Rosa ci regala molto più di una semplice trama, di una semplice storia. Maria Rosa ci regala intimità d’animo. La stessa che regna dentro ognuno di noi e che, molto spesso teniamo chiusa in un cassettino del nostro cuore.

Il viaggio tra le pagine de “L’amore che rimane”, è stato un po’ come rileggere il mio diario. Ogni riga è un frammento d’introspezione. Questo romanzo è un invito a spogliarsi di quel mantello in cui ci siamo avvolti quando siamo rimasti delusi, colpiti, feriti. Ma è soprattutto un invito all’amore, verso il prossimo, ma ancor prima verso se stessi. Amare è prendersi cura, vincere e sovrastare paure, ma amare è più di ogni altra cosa, perdonare. Solo dopo il perdono le insicurezze, le incomprensioni e le delusioni, lasciano il posto a qualcosa di più grande: la possibilità di riuscirci ancora. Perché l’amore non si cancella, l’amore rimane. Sempre.

IMG_7475

Al termine del romanzo, mi sono sentita piena, compresa, ritrovata. Spero davvero possa essere così anche per voi.

IMG_7478

 

Consigli

Leggetelo con calma, con la giusta tenerezza nel cuore, con una matita alla mano. Sì, perché troverete tutte le frasi giuste, tutte quelle di cui avrete bisogno per sentirvi un po’ meno soli.

(Come potete vedere, io ne ho trovate un bel po’… ma queste sono solo alcune… ho praticamente sottolineato tutto il libro! ndr)

Conclusioni

Le parole di Maria Rosa Stancampiano mi hanno riportato alla mente alcuni momenti della mia vita, mi hanno ricordato che l’amore non si esaurisce veramente mai. Se avete dubbi a riguardo, questo è il libro giusto per voi. E se neanche le mie righe saranno bastate a convincervi, vi lascio con una citazione dell’autrice:

Rimarrai ovunque: nell’aria, nel cuore, nella mente, nello sguardo e nel sorriso. Arriverà il giorno in cui dimenticheremo tutto, ma tu sarai sempre questo per me: sei l’amore che rimane.

Modalità d’acquisto

-Al momento la casa editrice non ha consentito l’inserimento del volume in libreria, ma potete tranquillamente contattare l’autrice per ricevere una copia.

Contatti dell’autrice

 

Rebecca Renna, autrice e blogger.

 

Puoi trovarmi anche qui:

-Instagram

-GruppoFacebook

-e-mail: rebecca.renna@yahoo.com

Per acquistare il mio nuovo libro,

T U T T O”:

-Scrivi alla casa editrice Aletheia Editore richiedendone una o più copie: aletheiaeditore@gmail.com

Una compagnia tutt’altro che fredda. Recensione del libro di Federico Giachini

Recensione del libro di Federico Giachini – La tua fredda compagnia

Buongiorno a tutti, come state?

Stanotte mi è successa una cosa che non mi capitava da un po’. Mi sono avvicinata alla lettura di poesie e non sono riuscita proprio a staccarmene. Avete presente quei libri le cui parole vi entrano dentro e non vi lasciano più?

Ecco.

È il caso di Federico Giachini, che ha scritto e pubblicato “La tua fredda compagnia”, una raccolta di poesie che raccontano con delicatezza e intensità la memoria di una storia d’amore.

IMG_7331

La prima impressione che ho avuto nell’approcciarmi a queste pagine è stata quella di ritrovarmi tra le mani un autore d’altri tempi, il cui animo nobile traspare in ogni singolo dettaglio della sua opera.

people-2577986_1920

L’intimità dei gesti, dei sentimenti, una dolcezza quasi celata, vi riporteranno in condizioni della vostra vita che credevate di aver dimenticato. Una vicenda analitica introspettiva, “un dolce paradosso” nel quale “i pensieri naufragano”, ma non affondano mai, se non nel vostro cuore.

IMG_7333

Questa, forse, è la mia preferita. Forse perché mi ha fatto venire in mente che a questo mondo siamo tutti eccessivamente orgogliosi. E rimandiamo, quando si tratta di sentimenti. <<Ma sì, poi lo faccio.>>,  <<Va beh, dai, tanto figurati se lui prova lo stesso.>> Ci chiudiamo in una comodità che è illusoria.  Quando, proprio in quegli istanti, dovremmo semplicemente osare. Ma lo si capisce sempre troppo tardi.

IMG_7330

Federico Giachini mi ha ricordato molto i poeti romantici, a tratti Catullo, a tratti Dante, da sempre i miei preferiti. Anche per questo mi risulta difficile essere totalmente obiettiva, perché in certi casi mi sembrava davvero di leggere le mie parole e non quelle di un altro. E forse è proprio questa la parte del tutto che mi è piaciuta di più. È stato un po’ come rileggere parti di me.

E voi? Che cosa ne pensate? Anche voi vi crogiolate nella solitudine invernale oppure riuscite a trovare il sole anche tra i fiocchi di neve? Forse troverete la risposta a questa e a tante altre domande proprio leggendo il libro di Federico.

Vi lascio qualche link.

Grazie, sempre.

Link per acquistare il libro:

Versione Cartacea (AMAZON)

Versione E-book (AMAZON)

Versione Cartacea (IBS)

Versione E-pub (IBS)

Versione Cartacea su MONDADORI STORE

Versione Cartacea LIBRERIA UNIVERSITARIA 

Contatti autore:

Instagram

Profilo Facebook

 

Rebecca Renna, autrice e blogger.

Puoi trovarmi anche qui: 

-Instagram

-GruppoFacebook

-e-mail: rebecca.renna@yahoo.com

Per acquistare il mio nuovo libro, “TUTTO”:

-Scrivi alla casa editrice Aletheia Editore richiedendone una o più copie: aletheiaeditore@gmail.com