Quando il jeans non è solo un capo, ma una nuova chiave per vivere: “La vita in bianco e Jeans”, il nuovo libro di AntonyWeb

Buonasera miei cari lettori! Come ve la state passando?

Oggi sono qui per parlarvi di una fresca uscita: “La vita in Bianco e Jeans” è il nuovo libro di Antonio Renna (in arte AntonyWeb, nonché mio papà!), una chiave di lettura diversa dall’ordinario su quanto concerne la quotidianità e il cambiamento che ne deriva.

Non importa se abbiamo 14, o più di 60 anni, la filosofia bianco & jeans funziona sempre, è semplice, gratuita e migliora lo stato di benessere psicofisico.
Ci sono infiniti esempi di composizioni in coppia nella vita che sono diventati delle vere icone nei nostri pensieri: le fragole e la panna, un calice di vino davanti ad un tramonto, un secchiello pieno di pop-corn al cinema o la gonna mini e il tacco alto, il rossetto rosso e il solo mascara, e perché no, il bianco ed il jeans.
Abituiamoci quindi, all’idea di poter vivere una giornata con tutte le cose citate prima ed in particolare, al mare, in montagna o in campagna con un libro tra le mani:
“La vita in bianco & jeans” di Antony Web
Vestiamo la nostra anima di una nuova vita finalmente!

È con queste parole che l’autore apre la sua opera, lasciandoci a bocca aperta sin da subito. “La vita in bianco e jeans” infatti, non è un semplice libro, bensì un vero e proprio prêt a porter da tenere sempre a portata di mano. Vi è mai capitato di essere estremamente sicuri di ciò che avevate di fronte? Ecco, dimenticatevene. La convinzione è un mezzo molto potente, ma se vi dicessi che in qualche modo, non porti giovamento in qualsiasi frangente? Se vi ho incuriosito almeno un po’, seguitemi ancora per qualche riga.

Almeno una volta nella vita, ognuno di noi si è sentito perso, smarrito, scoraggiato. In questi casi, che cosa sarebbe meglio fare? Il nuovo libro di Antony Web offre delle chiavi di lettura che, ci scommetto, non avevate ancora considerato. Il cardine della filosofia in bianco e jeans è proprio la chiave infatti, quella per mettere in moto l’esistenza, per ripartire in maniera diversa, inaspettata… ma semplice.

La semplicità sarà il primo aspetto che dovrete tenere a mente per stare bene con voi stessi. Il secondo, ma non per importanza, riguarda ciò che noi tutti ricerchiamo e a cui aspiriamo… la felicità. Questa signora con la F però, non va certo a passeggio da sola. Infatti, miei cari, forse non sapete che la “Ragazza Felicità” -così la definisce l’autore-, si fa lunghe camminate a braccetto con sua cugina, la “Ragazza serenità”. Potrebbe sembrarvi un concetto banale, eppure la presenza di entrambe, è condizione necessaria e sufficiente perché si raggiunga l’una, piuttosto che l’altra. In parole povere… non si possono separare!

“La vita in bianco e Jeans” è un viaggio da fare con se stessi o in compagnia… questo, poco importa. Ciò che è fondamentale però, è la voglia di mettere in discussione ogni cosa, di cambiare i propri piani, di smussare i paradigmi dell’esistenza. Senz’altro, Antonio Renna, c’è riuscito.

E voi? Siete pronti?

LINK PER L’ACQUISTO

Inevitabile che mi abbia coinvolta particolarmente. È stata un’esperienza che ho apprezzato infinitamente, perché mi ha arricchita di prospettive che certamente non avevo mai avuto occasione di considerare. Spero con tutto il cuore che sarà così anche per voi.

Come sempre, buona lettura a tutti.

Rebecca Renna, autrice e blogger.

Puoi trovarmi anche qui:

Instagram: @suaviterre
Gruppo ufficiale Facebook fondato da mio papà: Powerful di Rebecca Renna
Per acquistare il mio nuovo libro,

“T U T T O”:

-Scrivi alla casa editrice Aletheia Editore richiedendone una o più copie: aletheiaeditore@gmail.com

L’amore di cui tutti parlano: sentirsi leggeri e pesanti allo stesso tempo? Recensione del libro di Maria Rosa Stancampiano – L’amore che rimane

Recensione del libro di Maria Rosa Stancampiano – L’amore che rimane

Buongiorno a tutti! Come state? Oggi vi parlo dell’opera di una mia collega ed amica, Maria Rosa, che ha pubblicato il suo primo romanzo con la mia stessa casa editrice, Aletheia Editore.

In prima pagina, subito una dedica all’amore.

Un intreccio di sensazioni e sentimenti vi cullerà durante la lettura delle pagine di Maria Rosa, che ha saputo raccontare una storia senza cadere nella banalità (che in certi casi ci fa anche bene, eh. Ndr).

IMG_7468

 

Trama e piccoli tratti della vicenda

La protagonista sfida la sua velata timidezza e decide di fare il primo passo quando, l’incontro delle sue iridi con quelle di un misterioso ragazzo, le genera dentro qualcosa che non ha mai provato prima.

Sono entrambi due testardi cronici, che hanno in comune più di quanto loro stessi potessero immaginare. Tony è tutto ciò che ha sempre desiderato. È il bello ed impossibile, eppure, non le sembra più così irraggiungibile nemmeno dopo un periodo di allontanamento a causa di un viaggio lavorativo che lo vede coinvolto. Riusciranno a volersi? A spingersi oltre i muri delle loro insicurezze auto-inflitte?

fullsizeoutput_1500

Una linea introspettiva, un’analisi d’amore tra due ragazzi giovani che s’avvicinano ogni giorno, sempre di più. Un amore nato tra le mura di un ufficio, dove i sogni non hanno così tante ore per viaggiare lontano, oltre le nuvole. Eppure, nel cuore di entrambi, per i sogni c’è tutto il tempo del mondo.

fullsizeoutput_150b

Rischiare o fuggire di nuovo? Questa è la domanda che ricorre maggiormente in tutto il romanzo, ma sono sicura che risieda anche nella mente di te che stai leggendo le mie parole e, spero, anche quelle di Maria Rosa.

IMG_7472

Impressioni pre e post lettura

Maria Rosa ci regala molto più di una semplice trama, di una semplice storia. Maria Rosa ci regala intimità d’animo. La stessa che regna dentro ognuno di noi e che, molto spesso teniamo chiusa in un cassettino del nostro cuore.

Il viaggio tra le pagine de “L’amore che rimane”, è stato un po’ come rileggere il mio diario. Ogni riga è un frammento d’introspezione. Questo romanzo è un invito a spogliarsi di quel mantello in cui ci siamo avvolti quando siamo rimasti delusi, colpiti, feriti. Ma è soprattutto un invito all’amore, verso il prossimo, ma ancor prima verso se stessi. Amare è prendersi cura, vincere e sovrastare paure, ma amare è più di ogni altra cosa, perdonare. Solo dopo il perdono le insicurezze, le incomprensioni e le delusioni, lasciano il posto a qualcosa di più grande: la possibilità di riuscirci ancora. Perché l’amore non si cancella, l’amore rimane. Sempre.

IMG_7475

Al termine del romanzo, mi sono sentita piena, compresa, ritrovata. Spero davvero possa essere così anche per voi.

IMG_7478

 

Consigli

Leggetelo con calma, con la giusta tenerezza nel cuore, con una matita alla mano. Sì, perché troverete tutte le frasi giuste, tutte quelle di cui avrete bisogno per sentirvi un po’ meno soli.

(Come potete vedere, io ne ho trovate un bel po’… ma queste sono solo alcune… ho praticamente sottolineato tutto il libro! ndr)

Conclusioni

Le parole di Maria Rosa Stancampiano mi hanno riportato alla mente alcuni momenti della mia vita, mi hanno ricordato che l’amore non si esaurisce veramente mai. Se avete dubbi a riguardo, questo è il libro giusto per voi. E se neanche le mie righe saranno bastate a convincervi, vi lascio con una citazione dell’autrice:

Rimarrai ovunque: nell’aria, nel cuore, nella mente, nello sguardo e nel sorriso. Arriverà il giorno in cui dimenticheremo tutto, ma tu sarai sempre questo per me: sei l’amore che rimane.

Modalità d’acquisto

-Al momento la casa editrice non ha consentito l’inserimento del volume in libreria, ma potete tranquillamente contattare l’autrice per ricevere una copia.

Contatti dell’autrice

 

Rebecca Renna, autrice e blogger.

 

Puoi trovarmi anche qui:

-Instagram

-GruppoFacebook

-e-mail: rebecca.renna@yahoo.com

Per acquistare il mio nuovo libro,

T U T T O”:

-Scrivi alla casa editrice Aletheia Editore richiedendone una o più copie: aletheiaeditore@gmail.com

Se solo fosse vero…

Buonasera miei cari lettori!

Come state?

Oggi vi riporto la trama e la recensione dell’ultimo romanzo che ho letto.

Si tratta di “Se solo fosse vero”, di Marc Levi.

“« Sii degno di tutto ciò che io ho amato. Ti amo dall’alto e veglio su di te. »

Il tempo rimargina ogni ferita, anche se non risparmia qualche cicatrice. In questa valigia troverai tutti i miei ricordi, quelli che ho di te, quelli prima di te, quelli che non ti ho potuto raccontare perchè eri un bambino. Per poterti dare i consigli che ti prodigavo, ho anche dovuto sbagliare. I genitori sono montagne che cerchiamo di scalare per tutta la vita, ignorando che un giorno saremo noi ad avere quel compito. Il mio più grande orgoglio sarà quello di essere tua madre, per sempre.“

Questo romanzo mi ha fatta sognare, mi ha fatto vivere dell’idea che un amore così speciale come quello tra Arthur e Lauren, può esistere anche nella realtà. In un contesto tra favola, scienza, medicina e paranormale, sarà inevitabile commuoversi. La sottile ironia e alcuni episodi divertenti tipici della commedia, vi faranno intraprendere un vero e proprio viaggio tra le pagine. Soprattutto, però, é bello poter credere che, delle volte, i miracoli accadono.

Buona lettura a tutti 💘

Rebi

Anno nuovo, vita nuova! Si dice così, no?

E così, anche un altro anno volge al termine.

Questo é il giorno in cui si tirano le somme. O meglio, non é che lo vogliamo proprio, però é inevitabile farlo… soprattutto per la nostra mente. Rimuginiamo su quello che abbiamo passato, su quello che avremmo voluto fare e che non abbiamo fatto. Rimuginiamo sui dubbi. Già, perché questi ultimi, sono proprio la causa scatenante di tanti altri pensieri. ”Ma se avessi agito in un altro modo, allora, forse, non sarebbe accaduto quello che é accaduto, no?”

Quante volte ci siamo posti domande di questo genere… e altrettante volte non siamo stati in grado di rispondere con assoluta certezza. Beh, ma voglio dirvi qualcosa che vi farà sentire meglio… il motivo principale, é che non esiste una risposta assolutamente certa in ogni circostanza. Perché? -altra domanda🙈😂-

Perché la vita é così. La vita é scoperta. La vita é cambiamento. La vita non é mai certezza.

Pensateci. Se lo fosse, non varrebbe nemmeno la pena di essere vissuta. Se tutto fosse già deciso, già scritto e predestinato, non saremmo più noi a tirare le fila degli avvenimenti.

Non fraintendetemi, però. Non sto dicendo che il destino non esista… tutt’altro! Il destino esiste, eccome se esiste. Ma al 50% siamo noi a determinare cosa succederà. Siamo noi a decidere. E poi, il destino ci piazza davanti le conseguenze delle nostre scelte. E noi le affrontiamo. Giorno per giorno, settimana dopo settimana, fino alla fine dell’anno. E poi, carichi di tutte queste esperienze vissute, ci carichiamo anche di speranza.

La speranza di un anno migliore, la speranza di novità, di positività. Una speranza di vita.

In cuor nostro, sappiamo che non potrà andare sempre tutto bene, per il verso giusto, ma noi ci speriamo comunque. Siamo fatti così.

Ma voglio dirvi dell’altro… la verità é che già il fatto che stiamo sperando che qualcosa cambi -o non cambi, a seconda dei punti di vista- ci porta un passo avanti al destino. Eh già, perché se stiamo sperando, significa che abbiamo acquisito la forza necessaria per continuare questo cammino speciale, tortuoso, talvolta estremamente faticoso, che é la vita.

Dunque, tra un mare di programmi scritti sull’agenda, appuntamenti sul calendario, avvenimenti inaspettati, continuiamo.

Finora non so se ciò che avete letto vi abbia fatto sentire meno soli, ma spero di sì. Spero che queste mie parole, possano far capire a tanti, che le cose negative succedono. É inevitabile. Ma tutto serve. Tutto ciò che ci abbraccia nella nostra inesorabile esistenza, ci fa crescere. Sta a noi, di fronte a fatti negativi e positivi, rialzarci. Sta a noi, non permettere a noi stessi di arrenderci. Sta a noi non darla vinta a chi ci ha screditato senza aver capito per nulla come eravamo fatti, sta a noi rispondere con un sorriso, che fa invidia a chi é talmente invidioso da non essere in grado di ripeterne uno. Sta a noi vivere.

Così, dopo tutto questo trambusto di parole, sono qui per augurarvi un nuovo anno.

Un nuovo anno per ricominciare,

Un nuovo anno per giocare bene le vostre carte,

Un nuovo anno per innamorarvi,

Un nuovo anno per riscoprire voi stessi,

Un nuovo anno che si porti dietro giusto qualche strascico di quello vecchio, per ricordare a tutti voi (e noi, me compresa) che avrete perso qualche battaglia, ma di certo non la guerra,

Un nuovo anno per riprendere in mano qualcosa che vi eravate lasciati in sospeso,

Un nuovo anno per rendere felice chiunque voi vogliate,

Un nuovo anno che faccia davvero la differenza per voi e per gli altri,

Un nuovo anno, questo 2018, da affrontare mettendo da parte le paure,

Un nuovo anno che meriti di essere davvero vissuto.

Tanti auguri da parte mia,

Da parte di una ragazza a cui non piace arrendersi, perché sa che quando avrà vinto, quel sapore della vittoria, sarà esattamente ciò per cui ha vissuto e ha faticato tanto.

E quel sapore sarà esattamente lì, sul cuore.

Buon anno a tutti.

Rebecca 💞

Dolce preferito del mese… 💞🤗 Torta all’acqua!

Buonasera a tutti, miei cari lettori!

Vi avevo promesso un post diverso dal solito… quindi, ecco una ricetta semplice, facilissima (😜 a prova di imbranati🙈) ed ultraveloce!

Cosa vi serve?

Ecco qui gli ingredienti!

  • Tre bicchieri di farina [Io ho utilizzato due bicchieri di manitoba tipo “0” uno di farina integrale, ma voi potete modificarle con qualsiasi altro tipo vi ispiri! Suggerirei la tipo “2”, verrà sofficissima! 😍 Provare per credere!]
  • Un bicchiere e mezzo di zucchero integrale di canna [ Andrebbe bene anche un solo bicchiere, se non amate i sapori dolci]
  • 9 Cucchiai rasi di Olio EVO
  • 330 ml Acqua [Ingrediente principale della ricetta💙😜; in sostituzione potete utilizzare del latte, oppure tè, infusi aromatizzati… anche del caffè ☕️ , se preferite! ]
  • Una bustina di lievito vanigliato per dolci [16g circa]
  • Cannella o Essenza di Vaniglia
  • Cacao Amaro

Procedimento:

  1. Preriscaldate il forno a 175 Gradi. Il mio consiglio é quello di farlo subito, in modo da non dimenticarsene, per non compromettere la buona riuscita della torta! 🤗
  2. Prendete una ciotola capiente e versatevi lo zucchero. Successivamente versateci l’acqua. Con l’aiuto di una frusta abbiate cura di far sciogliere bene lo zucchero. Una volta sciolto, quindi, versatevi a filo l’olio, continuando a mescolare. Quando il tutto vi sembra emulsionato setacciate la farina.
  3. Versatevi poco per volta -per evitare la formazione di grumi- la farina fino ad ottenere un miscuglio cremoso, né troppo liquido, né troppo denso.
  4. Aggiungete la cannella e il cacao setacciato.
  5. Continuate a mescolare e, infine, aggiungete anche il lievito dopo averlo accuratamente setacciato.
  6. Prendete poi una teglia molto piccola se la volete un po’ altina, come la mia; se invece la preferite più bassa, allora utilizzatene una di diametro maggiore. Oliatela ed infarinatela e poi versateci il composto.
  7. Infornate la torta a 175 Gradi per 50 minuti.
  8. A cottura ultimata spegnete il forno senza aprire lo sportello; attendete cinque minuti e fate la prova stecchino. É cotta? Bene. Allora lasciatela raffreddare senza fare i frettolosi! Non tiratela fuori dalla teglia fino a quando non sarà completamente fredda, altrimenti potreste ricevere una brutta sorpresa! Fidatevi di me.
  9. Una volta tirata fuori, vi consiglio di decorarla con dello zucchero a velo.

Questa é una torta molto leggera e, a tal proposito, potreste tranquillamente farcirla con una crema a vostra preferenza. Il mio consiglio? Una crema mascarpone e arancia 🍊!

Se siete interessati posso fare la ricetta anche di quella! 🤗

Un bacio goloso a tutti e… buon appetito! 😜🤗💙🥀

P.s. La torta si conserva morbidissima per tre giorni… se ci arriva! 🙈😂

Io e la mia amica abbiamo fatto colazione così…

.

.

.

.

Per sbirciare su instagram altre foto della torta cliccate qui: rebix96

Per sbirciare sugli altri miei social:

Tumblr: Reb’s Corner

Wattpad: Qui puoi trovare il prologo di Powerful, gratuitamente!

• Rebi 💟💞

Riflessioni autunnali: le scintille del cuore. 

Oggi mi sono fermata un secondo a guardare fuori, a guardare lo spazio. Tendo spesso, ultimamente, a squadrarmi solo la mente, a rimuginare sulle cose successe, su quante persone sono ancora nella mia vita e su quante, chi per motivi, chi per altri, hanno o non hanno deciso di uscirne. 

Chissà, forse è proprietà immanente nel mio segno zodiacale il fatto di voler continuamente pensare. Il voler scoprire le camere, i cassetti della mente. 

Beh, oggi, ho deciso di dare un po’ più di spazio al mondo, di guardare i dettagli di quello che avevo attorno, di fermarmi per qualche istante, di respirare. Qualche istante per ripetermi in testa la frase “siamo tutti stelle. Alcune richiedono solo un po’ di tempo in più per brillare costantemente.”

Ma la brillantezza esiste, continuo a dirmi. Vero? 

Perchè, se così non fosse, cosa sogneremmo a fare? 

E se non sognassimo, cosa vivremmo a fare? Non avremmo scopi e saremmo annientati dal niente. 

Però, chissà, mi piace tanto pensare che ognuno di noi possieda, dentro di sè, una luce. Una luce pronta ad irradiarsi, quando sarà il momento giusto.

Ora come ora, posso dire di aver avuto tante piccole luci, ma che sto ancora aspettando che quella più grande, la mia luce powerful, quella collegata al muscolo rosso buffone, esploda.

Sono fiduciosa.

Esploderà.

Devo solo aspettare un altro po’.

Chissà quanto… però, stando a ciò dice Riccardo, “Credi in te” é il titolo giusto per il prossimo capitolo. [Per ascoltarla: Scarica Spotify oppure acquista l’album su iTunes o in libreria! É davvero bravo e merita! Ma non voglio divagare… farò un post anche su questo 😉 ] 

Oltretutto, magicamente, arriverà il boom. Quel momento in cui ognuno di noi sarà consapevole della sua scintilla nel cuore. Questa potrebbe risultare un po’ difficile da gestire, ma sarà un lavoro da svolgere con il sorriso.

Eh, sì, anche il cuore sorriderà. D’altronde, é proprio un buffone, no? 🤗

.

.

.

.

.

.

.


Per scoprire cosa sia Powerful e che cosa comporti esserlo, potete acquistarlo qui

Se, invece, siete interessati a curiosare cosa mi passi per la testa e che cosa decida di condividere con il mondo 🌎 potete farvi un giro qui

.

.

.

.

P.s. In questi giorni caricherò un articolo un po’ particolare… aspettate e vedrete! 🤗😝😜
Buonanotte! 

Rebi 💞

Forse, un giorno…

“Non so perché stia cercando di nascondergli la mia reazione, ma non é così che si fa? Si cerca in ogni modo di nascondere quello che si prova alle persone che, più di ogni altre, avrebbero bisogno di conoscere i nostri veri sentimenti. La gente tenta d’imbottigliare le proprie emozioni come se fosse sbagliato avere reazioni naturali nei confronti della vita. La mia reazione naturale ora sarebbe girarmi e abbracciarlo; non importa per quale motivo é qui. Le mie braccia vogliono stare attorno a lui, il viso vuole essere premuto contro il suo petto, la schiena vuole sentirsi cullata da lui… eppure sono qui che cerco di far finta che siano le ultime cose che vorrei. 

Perché?“

– Forse un Giorno (Maybe Someday) Colleen Hoover 🖤🤗

.

.

.

.

.


Buongiorno a tutti, miei cari lettori! 🤗♥️

Quest’oggi vi condivido la mia faccia Halloweenesca (😂 o Halloweeniana?🤣🎃🙈) e come didascalia ho scelto una frase da uno dei miei libri preferiti! Devo confessare che ho appena scoperto (guardando un video di Ilaria Rodella 😍) che c’è persino un seguito! Sono letteralmente impazzita… devo impadronirmene 🤣

Per la recensione di “Maybe Someday”, vi rimando al mio profilo instagram: rebix96; MaybeSomeday


Non vedo l’ora di leggere altri libri della Hoover, perché credo sia una scrittrice appassionata, capace di far trasparire l’emozione e l’impegno che mette nella scrittura. 

Apprezzo decisamente quelle letture che ti conquistano, che lasciano un segno indelebile sul tuo cuore e poi lo abbracciano, come se volessero proteggerlo. 

Spero anche io, un giorno, di riuscire a migliorare in questo campo, perché scrivere é una delle azioni che mi fa sentire veramente viva. 

.

.

.

.

.

.

.

Per acquistare il mio libro: link nella bio 🙂

Il 23 Dicembre sarà esattamente un anno dalla pubblicazione del mio #powerful ♥️ e, credetemi, mi sembra ancora a dir poco assurdo essere riuscita a realizzare questo sogno. Però é proprio così e non potrei esserne più felice.

Sto continuando a scrivere, scrivere, scrivere. Scrivo un po’ tutto ciò che mi passa per la testa, quindi, chi lo sa, magari potrà uscirne qualcosa di buono! 😜

Nell’attesa, continuo anche a sognare, perché rigenera la mente, il corpo, il cuore… e voi? 

😉

.

.

.

Canzone del giorno: “Maybe Someday” – Griffin Peterson 😇♥️

.

.

.

Per acquistare il mio libro: 

Amazon (Cartacea)

– Amazon (E-book) —> per i kindle unlimited é gratuito!!!! Approfittatene! 🎃👻😜

Un abbraccio powerful🖤

– Rebi 🖤

Expecto…. Ispirazione! Sì, è magia, ma non c’entra Harry Potter, però sarebbe bello. 

— Non volevo andare a quella festa. Avevo la certezza che, in quel caso, il mio cuore sarebbe esploso, come una bomba, e avrebbe distrutto tutto. Tutto in me stessa. Ancora una volta. Però, l’avevo promesso. Avevo giurato a me stessa che non avrei mai più permesso alla paura di impedirmi di vivere, vedere, fare qualcosa, qualsiasi cosa. Così, mi guardai allo specchio, mi passai il rossetto sulle labbra e uscii. 

E poi, le mie previsioni si avverarono. Lui era lì, di fronte a me. Gli occhi di ghiaccio, quelli che durante i mesi insieme, mi avevano fatta impazzire. 

« Stringi i denti, come sai fare tu. Tu sai che lo puoi fare. » ripetei a me stessa. 

Un qualcosa si era spezzato, qualcos’altro si era riacceso. Era la forza. —

[Che cos’è? Nahhh, stavolta non è powerful… stavolta è… 🤐] 


.

.

.

.

.

.

Qualche volta l’ispirazione torna, senza bussare, alla porta del tuo cuore. E continui. Non ti fermi. Vai come un treno, poi decolli, poi navighi. Non sprofondi più. Incanti. 

E sorridi.

Soprattutto, sorridi.

.

.

.

In questi giorni sto scrivendo molto, é come se non potessi farne a meno. É come se, nel mio organismo, stesse fluendo una linfa magica in continuo movimento. Non c’è sosta, non c’è trucco, non c’è inganno. É pura magia, perché non la controllo, non ha limite. 

Ed è questa la parte più bella di questo mestiere. É come se sentissi di possedere una sorta di potere magico, di cui non sono realmente mai consapevole. Perché lo scopro a poco a poco, vado oltre i miei limiti, vado oltre i muri. 

.

.

.

.

.

.

Buona notte così💕🌷

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

 P.s. — Per acquistare Powerful nella versione bianca con le scritte: IlMioLibro🌷
— Per acquistare Powerful nella versione New York: Amazon 
— Per l’ebook: Per i Kindle Unlimited é GRATUITO 😍

Siate sempre #Powerful ♥️ non ve ne pentirete, fidatevi di me!  

.

.

.

.

.

.


P.P.s. Per il rossetto potete recarvi da Kiko, se vi interessa! 

Trovate altre foto qui: rebix96

A breve caricherò una recensione a riguardo e anche un Halloween 🎃 Makeup 💄! 

See you soon 💞👋🏻🇺🇸

— Rebi 

Questione di Doni, di Specialità e Sogni; i segreti per sentirsi più “Powerful“ che mai! 

“Sentitevi Speciali, perchè ognuno di noi lo è. Ognuno di noi possiede qualcosa. Quel qualcosa che ci rende diversi da tutto il resto del mondo. E questo dono non vi rende sbagliati  perché diversi. No, questo dono vi rende unici.

Buongiorno amici lettori, persone golose, curiose, amanti della vita🍁🎉.Oggi voglio salutarvi ed augurarvi un buon fine settimana, raccontandovi una curiosità. Quando ho cominciato a scrivere #Powerful , é vero, ero una ragazzina. Avevo appena compiuto diciotto anni, ero in un altro stato, lontana da Casa, pronta a vivere un’avventura. L’avventura che mi aprirà gli occhi al mondo, ma soprattutto, alla scoperta di una parte di me stessa, di cui non ero affatto consapevole. Una me stessa più consapevole, caparbia, determinata. Una me stessa che sarà poi in grado di trasformare la sua fragilità in forza, una forza che la porterà ad andare sempre più in alto, oltre qualsiasi muro posto davanti e dentro di sé per timore di farsi troppo male. Oggi, ricordo con un enorme sorriso e nostalgia l’inizio di questo sogno, finalmente realizzato. Ricordo soprattutto quanto fossi incredula di essere riuscita proprio in questa che tanti vedevano come un’impresa. Beh, ora posso proprio dirlo: é stata la mia impresa. Una delle tante, una delle più importanti. 

Io credo fermamente che i sogni possano realizzarsi, malgrado tutto, malgrado qualsiasi ostacolo la vita sembra porci davanti, quasi ad impedirci di continuare. Il segreto sta proprio lì, nello spiegare le ali, prendere una bella rincorsa e poi, come per magia, saltare. 

No, non é solo una favola, é la realtà. Perché, una volta spiccato il volo, saprete che quello sarà il primo tassello da inserire nella scatolina dei vostri ricordi; il primo passo per fluttuare lungo la scia degli obiettivi. 

Il mio consiglio per tutti coloro che stanno combattendo per la realizzazione di un sogno, é quello di non stancarsi, di non mollare mai, di continuare a credere di potercela fare. É vero, la strada da percorrere é lunga e tortuosa, ci sono numerose buche, trappole, muri che sembrano invalicabili… ma voi avete un dono, nel profondo di voi stessi. Questa sarà la vostra maggiore forza. 

Allora, se giocherete bene le vostre carte, vi sentirete proprio come mi sono sentita io la prima volta… Più Powerful che mai. {🍁🌲🍁} 

— Sempre io, sempre il mio Powerful 🍁

Buon Week End a tutti! 🌲🌹🌲

— Rebi 


P.s.  — Per acquistare Powerful nella versione bianca con le scritte: IlMioLibro🌷

— Per acquistare Powerful nella versione New York: Amazon 

— Per l’ebook: Per i Kindle Unlimited é GRATUITO 😍

Una corsa per Central Park… o per il Parco Sempione! 

”Il sabato non avevamo lezioni a scuola, quindi sfruttai la mattinata per andare a correre. Central Park era piuttosto libera rispetto al solito, ma meglio per me. Amavo stare da sola con la natura, tra le foglie, il verde dei prati in fiore. Mettevo a fuoco quello che avevo attorno, mi fermavo per qualche secondo, inspiravo profondamente e… Click. Creavo un ricordo. Lasciavo che nella mia mente entrasse l’immagine degli scoiattolini giunti ai miei piedi, desideranti ardentemente una ghianda. Ne prendevo una da terra e la lanciavo qualche metro più in là per fargliela seguire. Questi la conquistavano, accennavano un gesto di ringraziamento con la coda e si rintanavano sugli alberi. Puff, spariti tra le fronde. Quel giorno ero in possesso soltanto del cellulare, perché non sarei di certo riuscita a correre con la mia Canon in spalla. Decisamente troppo pesante. Così, mi limitavo a qualche scatto semplice e tradizionale, raffigurante la vita quotidiana di chi mi stava attorno. Un uomo in giacca e cravatta con una valigetta nera, un anziano e il suo nipotino con la felpa sporca di gelato, una coppia di sposi durante un servizio fotografico. Vivevo così, delle piccole cose, semplici gesti cittadini.”

Buongiorno ☀️ a tutti! 

Così, scrivo in un capitolo del mio libro (vi ricordo che é in vendita su Amazon al costo di 13 euro nella versione cartacea ed al costo di 6 euro nella versione E-book; inoltre, per i possessori dell’abbonamento Kindle Unlimited, é gratuito! Per cui, approfittatene!), mentre Amelia se ne va in giro spensierata per Central Park e gioca con gli scoiattolini.

Beh, l’ho fatto anche io! 😜

E poi, ieri pomeriggio, quando ero in compagnia di un’amica al Parco Sempione di Milano, i ricordi sono riaffiorati, come per magia. La nostalgia é emersa, i luccichii negli occhi, pure. 

Sarà che ho condiviso così tanto con quella città e con le persone che ho conosciuto, che i ricordi sembrano essere indelebili, perfettamente impressi nella mia mente, ma soprattutto, nel mio cuore. 

Come vi avevo precedentemente accennato, l’esperienza a New York mi ha cambiata, mi ha resa una persona ancora più determinata, più sicura e consapevole delle mie stesse potenzialità. Mi ha resa caparbia e ancora più sognatrice. E, inoltre, mi ha dato il coraggio per pubblicare Powerful, che é in definitiva una delle mie più grandi soddisfazioni. Perché sì, é così che é nato Powerful, per gioco, per sfogo, per comunicare quello che avevo dentro; per comunicare ciò che quell’esperienza lontana da casa aveva tirato al di fuori di me. Qualcosa di cui non ero pienamente consapevole. 


Sorrido riguardando queste foto… e, nel contempo, mi chiedo quante volte abbiamo sottovalutato ciò che in realtà avevamo sotto i nostri occhi. La natura é splendida e credo meriti di essere osservata, almeno ogni tanto. In questa dimensione in cui viviamo, sempre di corsa (anche quando sappiamo benissimo di non essere in ritardo! 🤣), di disattenzione verso i dettagli, quanto sarebbe bello fermarsi per un attimo a riflettere guardando ciò che abbiamo attorno? Provate. Potreste rimanerne piacevolmente sorpresi! 


Intanto… auguro a voi tutti un buon proseguimento di giornata! 

Trovate altro a riguardo su instagram: rebix96

— Rebi 😇💞🌹🇺🇸👋🏻